Lavoratori precoci: misura stabile con pensionamento a tutti gli effetti

E’ stato necessario aspettare un mese e mezzo in più rispetto al previsto, ma alla fine si intravede la pubblicazione dei decreti attuativi sull’Ape sociale e sui lavoratori precoci sulla Gazzetta ufficiale. Questa settimana potrebbe essere quella giusta. Si tratta di un passaggio fondamentale prima della pubblicazione della circolare applicativa dell’Inps. A quel punto via libera alle domande per il pensionamento anticipato per i lavoratori precoci con almeno 41 anni di contributi e per l’Ape per i disoccupati e disabili con almeno 63 anni e con ammortizzatori sociali esauriti.







PRECOCI: I lavoratori precoci, vale a dire chi ha lavorato almeno un anno prima dei 19 anni, potranno andare in pensione con 41 anni di contributi, anche prima dei 63 anni di età. Dal 2019 il requisito sarà adeguato alla speranza di vita. Hanno diritto a questo istituto i lavoratori precoci disoccupati che hanno esaurito gli ammortizzatori da almeno tre mesi, invalidi con un grado di almeno il 74% o coloro che svolgono da almeno sei anni in via continuativa un’attività gravosa. La domanda va presentata all’Inps entro il 15 luglio se si sono raggiunti i requisiti entro il 2017. Dal prossimo anno la scadenza è del 1 marzo degli anni successivi per i requisiti che si raggiungono entro l’anno.

Si attendono novità anche per le norme attuative sull’Ape volontaria. La platea potenziale per il 2017 per l’Ape sociale e i precoci è di 60.000 persone (35.000 per l’Ape sociale e 25.000 per i precoci). Il numero aumenterà di 45.000 unità nel 2018 (20.000 Ape sociale e 25.000 precoci). Le prime domande dovranno essere presentate entro il 15 luglio, la risposta dall’Inps arriverà invece entro il 15 ottobre.

Se non dovessero bastare le risorse, avranno la priorità coloro che sono più vicini all’età per la pensione di vecchiaia. La misura “sociale” è sperimentale in vigore dal 1 maggio 2017 al 31 dicembre 2018. Diverso il discorso per i precoci: nel loro caso la misura è stabile e prevede un pensionamento a tutti gli effetti.







Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 2 Average: 3.5]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*